Cosa vedere in un giorno a Recanati

In questo articolo vi suggerirò cosa vedere in un giorno a Recanati, la città per antonomasia di Giacomo Leopardi. Con annessi consigli su dove mangiare una buonissima crescia con ciasculo, la tipica focaccia marchigiana.

Visitare Recanati è un po’ come entrare in punta di piedi nella vita del famoso poeta. Una volta giunti in loco vi renderete conto di come la maggior parte dei luoghi di interesse più importanti ruotino infatti attorno alla sua figura: dalla piccola Piazzetta del Sabato del Villaggio, al famoso Colle dell’Infinito, dalla Piazza Giacomo Leopardi, in pieno centro storico, al bellissimo Istituto del Liceo Classico denominato per l’appunto Giacomo Leopardi. Insomma, protagonista indiscusso di questo borgo è proprio lui: Giacomo Leopardi, il più grande poeta italiano dell’Ottocento e sicuramente uno dei più importanti di tutta la nostra tradizione.

Un giorno a Recanati: cosa vedere

La mia visita in questo piccolo borgo è iniziata proprio da qui, ovvero dalla Piazzola del Sabato del Villaggio e da Casa Leopardi. I percorsi per visitarla sono essenzialmente due: ‘Ove abitai fanciullo + Biblioteca + Museo’, per un costo di 18 euro a persona, oppure ‘Ove abitai fanciullo + Museo’, per un costo di 15 euro a testa.

La mia scelta è ricaduta sulla prima opzione, ho dunque visitato l’abitazione del poeta, la biblioteca ed infine il museo. Entrambe le visite sono guidate. La prima ha una durata di circa 75 minuti, la seconda alternativa invece dura 50 minuti. Le visite sono organizzate tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 18.30. Dato il particolare momento storico che stiamo vivendo, le visite sono contingentate, quindi consiglio di chiamare e prenotare anticipatamente, comunicando l’orario di arrivo. Vi lascio di seguito il sito ufficiale di Casa Leopardi per informazioni più dettagliate: Casa Leopardi.

Una volta terminata la visita guidata, non vi resta che seguire un viale davanti a voi, quello che tante volte il poeta avrà attraversato, ed arrivare al Colle dell’Infinito, per godere della quiete e del silenzio nel quale è immerso.

Ma la vostra visita a Recanati non termina qui. Per continuare a scoprire cosa vedere, ritornate indietro e giungete sino al cuore del centro storico: Piazza Giacomo Leopardi, ovvero la piazza principale della città, al centro della quale ci osserva pensoso il busto di Giacomo Leopardi, una statua a lui dedicata.

Punti focali anche il Palazzo Comunale, la Chiesa di San Domenico e la Torre del Borgo, la quale ospita il MUREC, altrimenti noto come Museo di Recanati, che racconta la storia del paese dalla nascita fino al novecento.

Imperdibile anche il Palazzo Venieri, oggi sede del Liceo Classico Giacomo Leopardi. Proprio da qui, si può godere di una meravigliosa vista sui dintorni di Recanati. Per farlo, è sufficiente affacciarsi dal caratteristico arco-balcone. Non dimenticate di alzare gli occhi, sopra di esso infatti spicca un bellissimo orologio con una scritta che recita: “Volat irreparabile tempus”.

Vi confesso, da professoressa quale sono, che ho guardato questo palazzo con occhi sognanti, immaginandomi ad insegnare qui. Insomma, un luogo da non perdere assolutamente se vi trovate a Recanati.

Dove mangiare a Recanati

Se devo consigliarvi un posto dove mangiare a Recanati vi dico senza ombra di dubbio la mitica Salumeria artigianale Beniamino Papa, proprio in centrò città. Ottima sia per un pranzo veloce che per un pranzo più rilassato, disponendo anche di una saletta interna con tavoli e sedie su cui accomodarsi. I prodotti sono veramente buoni e genuini ed i proprietari altrettanto gentili. Considerando che la chiusura è generalmente alle 14.30, ci hanno permesso di intrattenerci ulteriormente all’interno della bottega sino dopo le 15.00.

Io ho ordinato una crescia con il ciasculo, ovvero la tipica focaccia marchigiana farcita con uno squisito salame spalmabile. Al prezzo di 6 euro.

Assolutamente consigliata!

I miei consigli su cosa vedere a Recanati in un giorno terminano qui. Come sempre, se avete bisogno di ulteriori informazioni o perché no darmi un vostro feedback in merito mi trovate qui o nel mio canale social del cuore, Instagram.

Ps. Se vi trovate in vacanza nella bella regione Marche, vi consiglio di non perdervi assolutamente la visita al Lago di Fiastra e alle sorprendenti Lame Rosse. Ho scritto un articolo a tal proposito che trovate proprio qui: Trekking alle Lame Rosse: il Grand Canyon delle Marche.

Ti potrebbero interessare

5 commenti

Rispondi