Il Passaporto in Lombardia: di cosa si tratta e come richiederlo

In questo articolo vi parlerò del Passaporto in Lombardia, una recente scoperta che ho fatto girovagando qua e là tra i vari siti web.

In realtà si tratta di un’iniziativa datata 2016-2017, realizzata in occasione dell’anno del turismo in Lombardia per promuovere il nostro territorio e creare curiosità verso alcune destinazioni. Nonostante ciò e benché – vi confesso – io vada sempre alla ricerca di iniziative che riguardano la cultura barra la scoperta di nuovi posti, non ne ero assolutamente a conoscenza.

Il Passaporto in-Lombardia, non è altro che un documento a mò di passaporto – il libretto è simile in tutto e per tutto ad un passaporto tradizionale: ha la copertina rigida, la prima pagina in cui si possono inserire i nostri dati e una fotografia, che ci rappresenti, a nostra scelta – unico e numerato, che permetterà – a tutti i lombardi e non – di collezionare i propri ricordi di viaggio. Ad ogni pagina corrisponde infatti una meta e per ogni meta, un timbro tematico che verrà apposto nei luoghi delle varie Province aderenti all’iniziativa. Possiamo definirlo una sorta di diario dei ricordi, visto che, collezionando tappe e timbri, si può ripercorrere – quando se ne ha voglia – il proprio viaggio all’interno dei confini lombardi.

Il Passaporto è molto più di un ricordo. E’ il tuo personale racconto di quanto hai visto e vissuto in Lombardia. Un diario che testimonierà la tua collezione di esperienze: tappa per tappa, ogni tua visita sarà vidimata con timbri tematici o legati alla destinazione.

Ma come è possibile ottenere il Passaporto?

Ottenerlo è davvero molto semplice: vi basterà andare sul sito inLombardia e compilare il modulo di richiesta. Una volta ricevuta la mail di conferma, sarà possibile ritirare gratuitamente il Passaporto dopo 48 ore presso il punto di consegna da voi scelto. Troverete sul sito l’elenco completo dei luoghi di ritiro, così come dei luoghi di timbratura aderenti.

Io, ad esempio, ho ritirato il mio Passaporto presso l’Ufficio Territoriale Regionale di Como. Ovviamente previa appuntamento.

Eccolo qui, direttamente dal mio profilo Instagram, nuovo di pacca e pronto per essere timbrato!

View this post on Instagram

IL PASSAPORTO IN-LOMBARDIA ⠀ Oggi voglio parlarvi di una recente scoperta che ho fatto girovagando qua e là tra i vari siti web. In realtà si tratta di un'iniziativa datata 2016-2017, realizzata in occasione dell'anno del turismo in Lombardia. Nonostante ciò è benché – vi confesso – io vada sempre alla ricerca di iniziative che riguardano la cultura barra la scoperta di nuovi posti, non ne ero assolutamente a conoscenza. ⠀ Per curiosità, ho fatto anche una ricerca qui su Instagram attraverso gli hastag e devo ammettere di aver trovato poco niente. ⠀ Il Passaporto in-Lombardia non è altro che un documento a mó di passaporto, unico e numerato, che permetterà – a tutti i lombardi e non – di collezionare i propri ricordi di viaggio. Ad ogni pagina corrisponde infatti una meta e per ogni meta, un timbro tematico che verrà apposto nei luoghi delle varie Province aderenti all'iniziativa. ⠀ Ottenerlo è molto semplice: vi basterà andare sul sito inLOMBARDIA e compilare il modulo di richiesta. Una volta ricevuta la mail di conferma, sarà possibile ritirare gratuitamente il Passaporto dopo 48 ore presso il punto di consegna da voi scelto. Troverete sul sito l'elenco completo dei luoghi di ritiro, così come dei luoghi di timbratura aderenti. ⠀ Io, ad esempio, ho ritirato il mio Passaporto presso l'Ufficio Territoriale Regionale di Como. Ovviamente, previa appuntamento. ⠀ E voi, eravate a conoscenza di questo Passaporto? ⠀ Ps. Se vi va, taggate pure qui sotto chi pensate possa essere interessato, oppure condividete il post nelle vostre stories o semplicemente screenshottate e inviate ai vostri amici virtuali e non. Credo che queste iniziative meritino di essere scoperte!

A post shared by FEDERICA | laprofconlavaligia (@itsfederrica) on

E voi, eravate a conoscenza di questo Passaporto?

Rispondi