Cinque angoli segreti di Milano e dove trovarli

Ahh il primo articolo e la tanto temuta pagina bianca! Questo è stato in assoluto il primo pensiero dopo la geniale idea di aprire un blog! Ma bando alle ciance, ormai il dado è tratto. In questo primo articolo ho deciso di svelarvi cinque angoli segreti di Milano, cinque angoli inconsueti, ma al tempo stesso unici, che meritano quindi almeno una visita se si passa da quelle parti.

Chi di voi ha mai sentito parlare del Giardino delle Culture? Si tratta di un’area di diversi metri quadrati che, da frammento urbano dismesso e degradato, è tornata ad essere uno spazio pubblico destinato ad attività culturali e ricreative. Ad impreziosire ulteriormente questa area, vi sono due ampi murales realizzati dal writer Millo, un artista di fama internazionale. Dove si trova? In Via Morosini. La fermata della metropolitana più vicina è quella di Porta Romana.

Giardino delle Culture

Il secondo luogo di cui vorrei parlarvi è il Quartiere Giardino, altrimenti detto Quartiere Arcobaleno. Si trova in via Lincoln, vicino a piazza Cinque Giornate. E’ sicuramente un angolo di Milano fuori dal tempo, caratterizzato da un susseguirsi di vegetazione e villette colorate, un’oasi segreta di poesia, colore e natura.

Via Lincoln

Il terzo luogo segreto ha un nome insolito, Albergo Diurno Venezia. Mi raccomando non fatevi però ingannare da quest’ultimo! Non si tratta infatti di un albergo, ma di gloriosi bagni pubblici realizzati nella prima metà del Novecento. Ad oggi è un bene Fai e sicuramente luogo del cuore per molti milanesi.

Albergo Diurno Venezia

E se vi dicessi che a Milano potreste trovare dei fenicotteri rosa? Ma cosa stai dicendo, dei fenicotteri? E dove? Ebbene, al civico 9 di via Cappuccini, situata in quello che viene definito Quadrilatero del Silenzio, si trova Villa Invernizzi. Che dire? Una vera oasi di pace e tranquillità, che si lascia alle spalle una città – come quella di Milano – che non si ferma quasi mai. La fermata più vicina, se volete raggiungerla in metro, è quella di Palestro.

Villa Invernizzi

Ed infine – o come si suol dire dulcis in fundo – un must se passeggiate nella zona Navigli è certamente il Cortile degli Artisti. C’è chi addirittura lo ha definito un angolo di Parigi di Woody Allen in quel di Milano. Per immergervi in questa atmosfera, a mio avviso unica, vi basterà semplicemente andare al civico numero 4 del Naviglio Grande.

Cortile degli Artisti

Che dire? Spero che questo articolo vi sia piaciuto. E se avrete voglia di farmelo sapere, mi trovate sempre qui. A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...